…l’aria di qui…

…mi porterai sulla collina delle pietre di tufo,
quando quella mattina svegliato dal latrato del vecchio Nick,
raderai la faccia con leocrema e sapone di marsiglia,
indosserai una maglietta grigia con i bottoni lenti,
mi dirai di andare.

Qui fa notte da una vita intera,
ci si saluta a volte con un sorriso,
contiamo le gocce di pioggia prima di mettere a letto i bambini,
invece di una fetta di limone nel bicchiere d’acqua
o una crosta di pane per il passero sui balconi.

Mi porterai a vedere le tue sirene sui pattini,
la ruota storta della bicicletta che cigolava gli anni,
il berretto rivoltato con la visiera di cartone e malta,
quel fiore dalla cresta di gallo che tenevi in giardino,
la pergola rossa dove essiccavi l’ultima Lido,
e le dita di gesso e carbone che tagliavano il tempo.

Qui il biancospino mangia il muro e disegna un arco,
sembra un nido di carta velina e carta vetrata,
ci manca sempre l’indirizzo giusto per i ricordi,
sui quaderni del doposcuola coloriamo semini,
ed aspettiamo che qualcuno ci spieghi un perchè.

Mi porterai sulla collina delle pietre di tufo,
là dove si vede la terra di mio padre, delle sue braccia,
chiuse dentro una giacca, così stretta oramai
che lascia trasparire una lacrima…

Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...