…divISIS…

…Gino sta guardando la replica della vittoria di Valentino Rossi a volume fastidioso e nel bar i discorsi si fanno più urlati per coprire l’audio della tv. Il cielo è sceso da sopra le nuvole e corregge gli angoli taglienti dei tetti dietro al bar, si vede una luna esule appesa al soffitto blu, avrà fatto di nuovo tardi questa notte mi viene da pensare.
Il Biondo è appoggiato al bancone con in mano un cappuccino straricco di cacao e zucchero, mi saluta con la testa e con il solito trascinato filo di voce:”Bella Mastro, vuoi un caffè?”
-“…grazie, giovane hipster, ma per stamattina basta così. Prendo un pacco di sigari e scappo via. Vorrei portare i figli in piscina…” rispondo al Biondo, mentre appare sulla porta Don Bairo, eccezionalmente in pantaloncini e camicia a maniche corte.
-“…ciao Filippo, prendi un caffè?…” gli domando.
-“Sì volentieri, grazie. Gino può farmi un caffè lungo? Gino!!! “- urla, per richiamare il barista rintontito dal volume e dalle prodezze del centauro romagnolo.
-“Hai sentito delle nuove prodezze dell’ISIS, Lele?” mi domanda l’ex gesuita mentre sorseggia il primo dei tanti caffè lunghi che riempiranno la sua mattina al tavolo del bar.
-“…no, cosa è successo?…”
-“Tre attentati, tutti allo stessa ora dello stesso giorno in tre posti diversi del mondo Kuwait, Francia e Tunisia. Altre decine e decine di persone morte ammazzate…”
-“Aveva ragione la Fallaci,” – irrompe il Biondo- “bisognerebbe ammazzarli tutti ‘sti islamici del cazzo. Con questi non esiste dialogo, sono tutti uguali, tutti terroristi e fanatici! Una bella crociata ci vorrebbe!!!”
-“Tu ti senti italiano?” chiede l’ex gesuita al giovane hipster.
-“Certo che lo sono, sino a prova contraria!!!”
-“E sei italiano e magari non saprai fare la pizza?”
-“Non capisco che cazzo c’entri, ma no, non so fare la pizza. Anzi, neanche mi piace la pizza.” risponde il ragazzo al vecchio gesuita.
-“E magari non sai suonare nemmeno il mandolino?” incalza Don Bairo
-“Non capisco dove vuoi arrivare, prete, ma non so suonare il mandolino.”
-“E a maggior ragione, tu non hai parenti mafiosi?”
-“Certo che non ho parenti mafiosi, che cazzo di domanda sarebbe?” replica, oramai indispettito il Biondo.
-“E quanta gente conosci che sa fare la pizza, suoni il mandolino e abbia parenti mafiosi?”
-“Io? Nessuno credo.” replica il giovane.
-“Strano. Eppure all’estero, posso garantirti, tutti son convinti che gli italiani sappiano fare la pizza, suonino il mandolino ed abbiano cugini mafiosi. Non farti condizionare da quello che dicono alla Tv o che leggi sui giornali. A volte la verità ha miliardi di facce tutte diverse e a noi ci mostrano solo quella che conviene di più a quei pochi che comandano il mondo.”
Sono uscito dal bar mentre Valentino Rossi alzava il dito pollice in segno di vittoria, mentre ho dimenticato di prendere i sigari, mentre il mondo continua ad essere comandato da chi continua a mostrarci solo un lato del dado, mentre il sole illuminava il vetro sporco della mia utilitaria ed avevo paura, che da un momento all’altro, venisse interrotto dalla pubblicità…

Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...