…recita di Natale…

…ero lì, in prima fila con i miei otto anni e le guance infuocate da fachiro, con un lupetto nuovo comprato per l’occasione, di lana pesante che mi serrava in gola; quelle poche parole mandate a memoria, parlavano di rinascita, di pace nel mondo, di neve bianca e tanto altro che ora non ricordo. Era una recita di natale di quarta elementare, fermo su quel palco enorme, ricavato da pedane di lavagna nere accostate, di faretti riciclati da un vecchio presepe, con i compagni truccati da angeli e madonne, stavo con un microfono in mano e dovevo recitare da bambino, fare finta di esserci, senza allegria, con in testa le vacanze, spettatore non pagante di un racconto di un bambino che avrebbero chiamato Gesù ed io che sudavo freddo, con la gola secca che non pronunciava parole, e quel pianto che si rompeva e ritornava a salire come onda sugli scogli, come di fronte ad un precipizio con la voglia di buttarsi per farla finita il prima possibile. E gli occhi che guardavano tra le sedie, per trovare la complicità di altri occhi, lo sguardo di mia madre, il sorriso di mio padre, le braccia di mio nonno, la speranza che un mostro alieno inghiottisse all’improvviso la maestra severa che mi condannava a quella tortura.
Poi le frasi masticate in fretta, come medicina amara da mandare giù in un sol sorso, poi gli applausi e le lacrime commosse del padre di mia madre, il suo cappello grigio con una grossa falda verde, la voce di Antonio che si congratulava con me.
Ogni volta che la vita mi mette di fronte ad un problema, ad un ostacolo da superare, ad una situazione particolarmente difficile, ripenso a quella scena e mi ripeto, accarezzandomi il viso: “…dai Lele, se sei riuscito a cavartela quella volta, non vedo come tu possa spaventarti ora, per una sciocchezza del genere…” E mi convinco tutte le volte, di riuscire a bastarmi…

Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...