…viola di mare…

…sulla selva vergine, su quella danza dei titani greci,

ho scritto di amarti e non conoscere il mio nome.

prima che tu volassi verso il mare

e portassi con te la luna madre,

che mi strappò di mano il bicchiere

e che partorì i tuoi occhi e le tue lacrime.

Mare greco di onde lievi e sale duro,

che rubò tutti i pensieri e tutto il sangue

e li nascose dietro ogni arcobaleno.

mare di cenere e brace lenta,

che bruciò le ali al mio orizzonte

e spinse le mie braccia a spaccare i marosi

e gettò le piume sacre nel suo camino,

per non farmi mai arrivare a toccarti.

Sulla spiaggia arsa dei tuoi mattini

mi hanno costretto a girovagare,

a raccogliere i sassi ed i rami per non morire,

prima che ti alzassi ancora in volo

e tornassi a ghermire gli ultimi miei respiri,

prima di squarciare le ferite che segnavano le caviglie

e svuotare l’anima del suo colore,

prima di salutarti con un sorriso,

prima di arrivare a toccarti.

Sul petto solcato dai tuoi artigli è rimasto solo un segno

e sulla mia bocca…

Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...