…il barista mi ha versato un bicchiere di fernet senza che glielo chiedessi.oramai mi conosce.sono dieci anni che mi versa quasi tutte le sere un mezzo bicchiere e mi appoggia lo scontrino di fianco.non ha mai fatto fortuna,lo ricordo da sempre,dietro quel bancone pulito a specchio,con quell’odore dolciastro di aqua velva.
-“…dovresti cambiare questa vetrinetta,Gino,rimanda sempre la mia solita faccia di cazzo…”
-“Allora mi basterà cambiare clientela…”
-“…mi sa che da domani non vengo più…”
-“Allora mi tocca vederti anche domani.Sono dieci anni,Lele,che ripeti sempre la stessa frase,oramai ti so a memoria.Così come sono sei anni che non fumi più quei tuoi sigari puzzolenti,sono quattro anni che non tagli i capelli,sono tre settimane che non tagli la barba e son tre giorni che te ne vai senza pagare”
-“…quanto ti devo,sentiamo?…”
-“Dammi dieci euro e ti lascio la bottiglia!”
Tiro fuori i dieci euro,in fretta,per paura che possa cambiare idea.Prende i dieci euro,li mette in cassa,si china sotto il bancone,prende una bottiglia di fernet e me la passa e poi mi fa:
“Tieni.È vuota.Buttala nel cassonetto del vetro quando esci…”…
Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...