…lasciami il bicchiere e raccontami ancora dei miei occhi neri, dei miei ginocchi e delle mie mani, di quel soldatino di latta che ti regalai, di quel mio sorriso spento e di quella volta che mi hai visto piangere.
lasciami il bicchiere, questa altra volta smetto te lo prometto. non ho più vent’anni e forse non l’ho mai avuti. ero lontano, ricordi? promesse e debiti, un racconto chiuso in gola, una scommessa mai vinta e tu che chiedevi sempre: quando torni?
lasciami il bicchiere, intanto che mischio le carte per non farti vedere il re di spade che abita la mia testa. metti il cuscino buono che domani è festa, che domani parto un’altra volta. rimetto in cantina di nuovo i sogni assieme a quel cavallo rosso di plastica senza coda. come mi volevi tu.
lasciami il bicchiere e fai il sonno che ti meriti, domani mattina avrai un capello bianco in più e un figlio nuovo. oramai ho imparato i miei limiti e non strapperò più il filo all’aquilone. oramai non ci riesco.
lasciami il bicchiere, oramai ho imparato anche a bere, credimi…
Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...