…la gente lo sa che sai suonare…

…è acceso ancora il faro che mi porta a te,
è ancora acceso ed accompagna ogni mio passo.
assomiglia alla luce di un sorriso di figlio,
al colore del grano di un mattino di Badisco,
agli spruzzi del mare su uno scoglio dell’isola grande,
la collina della serra filare dietro filare sino in cima,
fino alla parentesi dell’arcobaleno alla Palacia.

qui, dentro ad ogni tuo sguardo, sopra al tuo seno,
qui dove sono nato ed ho imparato a dormire,
è acceso ancora il lume dei miei respiri,
di tutti i miei pensieri, dove mi sento migliore,
dove lascio danzare tutti i miei momenti,
qui sulla tua bocca protetta dalla libertà,
serrata cantina di tutti i miei ricordi,
sulla tua pelle segnata dall’utopia,
come filo spinato alla frontiera dei miei dubbi.

ed io che sono ubriaco di noi,
mi reggo a te per una volta ancora…

Annunci

Informazioni su lelemastroleo

...salentino e poco altro...
Questa voce è stata pubblicata in lele mastroleo, Poesia salentina, Salento e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...